Tags

 Trattasi di un elenco (non completo) di sostanze animali che si possono trovare tra gli ingredienti di saponi, creme e cosmetici in genere

TALLOW: tutte le diciture che contengono questa parola (almeno una settantina a occhio) e i suoi composti tallowate: si tratta di grasso animale e si trova specialmente nelle saponette e nei balsami per capelli.
Una saponetta composta di sodium tallowate è fatta con sego, e quasi tutte quelle in commercio, se non dichiaratamente vegetali, lo contengono.
ADEPS SUILLUS o BOVIS: grassi di origine animale.
LAC e sue declinazioni (sine adipe lac e lactis lipida): è il latte. Permessi invece tutti i lactic e i lactate perchè derivano dall’acido lattico, ottenuto per sintesi.
YOGURT: alle volte si trova anche questo
MEL: identifica il miele.CERA ALBA (tutti gli altri tipi di cera invece vanno bene), beeswax e tutti i suoi composti sono cera d’api.
LANOLINe tutti i suoi composti, dove troverete scritto lanolate, identificano la lanolina.Direttamente da scarti animali abbiamo:COLLAGEN: Collagene
ELASTIN: con i composti elastinate: Elastina.
PLACENTAL: placenta, fortunatamente quasi in disuso.Di origine animale, ma permessi:
SODIUM HYALURONATE: specialmente nei cosmetici è di sicuro ottenuto da biotecnologia (allevamento di batteri che lo producono), mentre in qualche farmaco è ancora ottenuto da creste di gallo.
CHITOSAN: è ottenuto da gusci minuscoli di animali marini, già morti per conto loro e depositati sul fondo del mare.

Valentina mi segnala anche
CHOLESEROL (visto in un detergente intimo),
COCCINIGLIA (che sappiamo derivare da gusci di insetti, utilizzato spesso come colorante),
KERATIN e suoi derivati,
PROPOLI (prodotto dalle api), taurin (che però mi pare di capire non sia necessariamente di origine animale?).

Occhi aperti! 

[tratto da: http://veruccia.blogspot.it/2007/09/ingredienti-dorigine-animale-in.html]
Advertisements