Swirl è una “washing ball” (palla che lava) che permette di fare il bucato senza bisogno di energia elettrica ma soltanto sfruttando l’energia fornita dal movimento e dall’azione dell’uomo.
 
 
E’ un progetto pensato e realizzato da designaffairs studio  per i paesi in via di sviluppo, dove la semplice attività di lavare dei panni è molto faticosa.
Per far funzionare Swirl é sufficiente riempire il cestino di vestiti, avvitare il coperchio, bloccare la maniglia e inserire l’acqua.
La sua tecnologia sta tutta nel solo movimento di rotazione che trasforma il “cinetico” in “elettrico”. Basta infatti far rotolate, tirando o spingendo, la palla-lavatrice e grazie alla frizione e il calore generati dal movimento il bucato è fatto! ecologico al 100%.
 
 
In più, all’utilità pratica, è stata affiancata una finalità culturale-sociale.
Infatti la tecnologia Swirl mira ad aumentare il rapporto fra le donne ed i bambini, trasformando il bucato in un’esperienza facile e divertente.
Staccando la maniglia diventa simile ad una palla, con cui i bambini possono giocare a calcio. 
Il design sferico permette che si trasformi in un oggetto allegro che stimola l’immaginazione dei più piccoli, diventando così il punto di incontro fra il gioco e “l’elettrodomestico”.
 
 
Advertisements