E stasera..risotto con i funghi!Ho tutto..riso farro e orzo bio,funghi porcini essicati da agricoltura biologica, prezzemolo e basilico del mio terrazzo,aglio rosso ma..non ho il tempo nè le verdure per il brodo! Il dado industriale non ha sapore (naturalmente dado di verdure, no a quello classico), il brodo granulare è stato bandito dalla mia cucina..come fare?Per stasera niente riso..ma potrei adottare un metodo sperimentato da mia nonna che permette di ottenere un ottimo brodo multiuso in meno di due minuti: il dado vegetale fatto in casa!Semplice, veloce, comodo..per chi non si vuole privare di un buon brodo senza dover chiedere mezza giornata di ferie per farlo!Attenti alle esigenze di tutti, perfino dei bambini, la proposta viene accolta in casa con entusiasmo dalle mie coinquiline!

Ingredienti:

patate gialle

carote

prezzemolo

sedano (per i bambini piccoli lo eviterei, pare sia allergizzante o comunque irritante)

cipolla bianca

zucchine fresche

melanzane

sale q.b.

il procedimento è semplice!Una bella giornata di relax, una pentola piena d’acqua e un po’ di tempo da dedicare alla cucina, per risparmiarne tanto durante la settimana!Tuffate le verdure, precedentemente lavate e pelate, in una pentola e aggiungere acqua fino a coprirle. Il tempo di cottura dipende dalla qualità degli ingredienti e dal fatto che siano molto freschi o meno, comunque controllare costantemente la loro consistenza. Una volta cotte levatele dall’acqua,avendo cura di non strizzarle troppo per evitare che restino troppo asciutte, potete passarle usando il passapomodori oppure il comodo e veloce frullatore. Filtrate il composto in un setaccio a maglie medie, fate raffreddare e..et voilà!Certo,mi direte: ma è un comune passato di verdure!Beh si, mia nonna era una persona tradizionalista 😉 Ponete il composto ottenuto in barattolini di vetro precedentemente sterilizzati e riponeteli in frigorifero oppure, se volete che si conservi più a lungo, usate gli stampini per il ghiaccio per avere pratiche monodosi da utilizzare ogni qualvolta ne abbiate bisogno!

La proporzione delle verdure e la quantità di sale è a discrezione, a seconda di gusti e esigenze! Io, per esempio, aggiungo un pizzico di rosmarino e del finocchietto selvatico per aromatizzarlo, e vi posso assicurare che la resa è ottima, per abbandonare definitivamente il dado industriale!Per il risotto peccato, sarà per la prossima volta 😉 lo posterò insieme alle foto!

Vi ricordo che ogni commento è più che gradito, condividiamo le nostre idee!

Isabella

Advertisements